PostHeaderIcon A deep surface

 

“La storia di questo disco inizia a Cape Town,  South Africa, a marzo del 2012. Ero lì ospite del SAJE (South African Association for  Jazz Education, il sottoinsieme africano del   IASJ,  capitanato da Dave Liebman)  per la Conferenza e il Festival internazionali, organizzati dal sassofonista Mike Rossi: ho tenuto 14 concerti, 2 workshop e un paper presso l’UCT University of Cape Town, College of Music. E’ in questa occasione che ho incontrato e conosciuto Guilherme Ribeiro, pianista e fisarmonicista brasiliano: si è subito instaurata fra di noi una complicità musicale e umana davvero potenti. Ci siamo salutati promettendoci che avremmo coltivato la nostra collaborazione. Già in estate l’ho chiamato per registrare questo cd - prodotto e curato da Elke Ahrenholz (Artist Signed Records) e Antonio Ciccotelli (Notami jazz) e per alcuni workshop presso Arcevia jazz feast, dove insegno chitarra jazz, armonia e laboratorio ritmico. Abbiamo fatto una serie di concerti italiani, per rodare alcuni brani e suonare insieme. Stiamo progettando un tour in South Africa, in Brasile, in Italia e in  Germania, la registrazione di altri 2 album da registrare rispettivamente a S. Paolo e a New York”.

Roberto Zechini

 

“A deep surface” è suonato da:  Roberto Zechini – guitars; Guilherme Ribeiro – piano and accordeon; Emanuele Evangelista – piano; Marco Postacchini – tenor and soprano sax; Gabriele Pesaresi – doublebass; Ananda Gari – drums.

E’stato registrato ad agosto 2012 presso “Skunk studio” , Bellante (TE), da Daniele Gec Rossi e Marco Pallini. E’ stato mixato da Daniele Gec Rossi per conto di Elke Ahrenholz (Artist Signed Records) e Antonio Ciccotelli (Notami jazz).

 

ASCOLTA LE DEMO

 

Acquista questo prodotto su shop on line

 

Recensioni:

 

 


 

Login





Cerca nel sito
NOTAMI Social